,

Come fare dropshipping ed avere successo. Tutte le chiavi

Come-fare-dropshipping-

Il Dropshipping è un sistema ideale per ampliare piccole attività, avviare attività gestite da casa o avere una fonte di entrate alternativa con un costo minimo e a zero rischi.

Prima di iniziare con questo tipo di distribuzione, si consiglia di fare un piccolo studio per valutare se ci interessa questa modalità. Il dropshipping è un’attività molto interessante e didattica per nuovi imprenditori o per chi non ha a disposizione un grande capitale da investire, dato che è possibile avviare l’attività con dei costi davvero bassi e con guadagni quasi dal primo giorno.



Per chi vuole diventare un nuovo venditore su Internet o ha già un negozio su una piattaforma di commercio elettronico, mettere su un processo di distribuzione e vendita di prodotti “dropshipping” può essere molto semplice.

Un esempio per iniziare con il Dropshipping

Dato che i numeri non ingannano, faremo un esempio di quale vantaggio potremmo trarre da una vendita normale con un negozio dropshipping.

  • La prima cosa da fare è trovare e mettersi in contatto con un fornitore dropshipping o azienda di distribuzione Drop Shipper. Questo Dropshipper o grossista vende un prodotto, ad esempio un lettore MP3 a 20€, spese di spedizione incluse.
  • Di seguito il nostro lavoro sarà quello di indagare a quanto possiamo vendere questo prodotto sulla nostra piattaforma di commercio elettronico, su commerci generici come eBay o Amazon, su giornali locali o negozi tradizionali. Dopo aver indagato ci rendiamo conto che ciò che il prezzo che si sta pagando per questo prodotto in Spagna sta intorno ai 35€.
  • In confronto al prezzo che ci offre il dropshipper possiamo guadagnare un minimo di 15€ lordi se utilizziamo il servizio Dropshipping di questa azienda grossista che abbiamo trovato.

A partire da ora accadrà quanto segue:

  1. Pubblichiamo il prodotto sulla nostra pagina web, con un prezzo di 35€. Se lavoriamo con un buon dropshipper, otterremo facilmente dalla sua pagina web tutte le fotografie, caratteristiche tecniche e anche le opinioni sul prodotto. Già siamo in possesso di tutti gli strumenti necessari per mettere su un annuncio professionale al 100% sulla nostra pagina web.
  2. L’annuncio è già disponibile sul nostro commercio elettronico e inizia l’indicizzazione sui motori di ricerca.
  3. Qualcuno trova il nostro commercio elettronico, si interessa, confronta i prezzi e compra quel prodotto sulla nostra pagina web.
  4. Il nostro nuovo acquirente ha pagato con Paypal 35€ per il prodotto in questione. Consigliamo di usare Paypal per iniziare, in quanto è più facile e veloce da gestire.
  5. Con quei 35€ sul conto Paypal, andiamo sulla pagina del Dropshipper, compriamo il prodotto a 20€, ordinando di inviare quel prodotto all’indirizzo fornito dal nostro cliente per l’acquisto realizzato sul nostro commercio elettronico.
  6. Il nostro cliente riceverà il prodotto in un paio di giorni all’indirizzo indicato, inviato direttamente dal grossista o dropshipper, ma pensando che sia stato inviato da noi, grazie al packaging anonimo che si utilizza nel Dropshipping.

L’utilizzo del sistema dropshipping ha una serie di vantaggi per tutte le parti coinvolte in questo processo di acquisto:



  • I nostri acquirenti continueranno a rivolgersi a noi se vogliono più prodotti simili e potenzieremo la nostra immagine come marchio.
  • Il nostro fornitore continuerà a coprire le richieste dei nostri clienti.
  • Ognuna delle parti è riuscita a trarre vantaggio da ogni operazione: economico (Dropshipper e noi stessi) o in natur (il nostro cliente).

I margini possono sembrare, a priori, molto stretti se confrontiamo un negozio dropshipping con uno tradizionale. Tuttavia, il dropshipper si sta facendo carico di tutte le spese relative al magazzino, trasporto, gestione delle dogane… Allo stesso modo, i clienti dell’e-commerce B2C sono i principali beneficiari e non dubiteranno a ripetere i loro acquisti in futuro. Inoltre, grazie al dropshipping, ampliare il catalogo di prodotti è davvero semplice.

Come scegliere un fornitore dropshipping?

Una delle prime e più difficili decisioni nell’avere a che fare con un e-commerce è scegliere il fornitore dropshipping. Per prendere questa decisione di solito sorgono molti dubbi e non sappiamo mai se è stata fatta la scelta giusta o no.

In questo post cercheremo di offrirvi le chiavi per una corretta scelta del fornitore per iniziare a guadagnare soldi con il dropshipping in funzione delle necessità e obiettivi che ogni imprenditore può avere.

Opinioni e commenti su Internet

Oggigiorno, noi utenti di Internet, siamo più che abituati a comprare i prodotti e servizi che vediamo in rete con altri molto simili e a leggere opinioni di diversi utenti che lo hanno utilizzato precedentemente.

Nel momento di scegliere un fornitore dropshipping, consigliamo di realizzare esattamente la stessa cosa: un’esplorazione online delle opinioni e i commenti sullo stesso. Non bisogna aspettarsi che un fornitore dropshipping abbia solo commenti positivi (nessuna compagnia è infallibile). Nessuno è perfetto e nel mondo del dropshipping ci sono sempre dettagli che possono non riuscire.

Soluzioni chiavi in mano

In genere, la maggior parte delle persone che decidono avviare un’attività online sotto forma di negozio dropshipping non sono solite avere conoscenze tecniche di disegno grafico, programmazione o informazioni su hosting e/o domini web.

È per questo motivo che, se ci si trova in questa situazione, la cosa migliore da fare è scegliere fornitori dropshipping che offrano soluzioni complete chiavi in mano come: negozio dropshipping sincronizzato con il suo catalogo o parte del catalogo; stock sempre disponibile, servizio tecnico in caso di incidenza con l’e-commerce e altri servizi che possano facilitare la gestione giornaliera dell’attività dropshipping.

Tipi di prodotti che offrono

Esattamente come abbiamo commentato precedentemente sul nostro blog per quanto riguarda l’importanza della scelta di nicchia nei negozi dropshipping, esistono fornitori dropshipping specializzati in settori concreti con i quali si può sincronizzare il proprio catalogo per offrire ai clienti un sito web specializzato in ciò che stanno cercando.

Tuttavia, se si preferisce offrire una varietà di prodotti, non è male l’idea di servirsi da un fornitore dropshipping con un catalogo più vasto e con più possibilità di generare diversi tipi di vendite.

Attenzione al cliente del fornitore dropshipping

Un altro aspetto estremamente importante al momento di scegliere il fornitore del nostro negozio dropshipping è sapere come e che tipo di attenzione al cliente offre, come anche le garanzie e le condizioni post-vendita offerte.

Bisogna assicurarsi che il fornitore offra delle buone condizioni e che sia trasparente al momento di rispondere di fronte alle incidenze, invio di prodotti difettati o gestire resi e ordini annullati.

 

Valutazione
4/5 ★★★★☆
Voti: 23



Comments

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Loading…